Skip to content

Fortezza Dăbâca

La fortezza Dăbâca si trova sulla Collina Cetăţii, sulla terrazza superiore della valle Lona. Secondo le ricerche archeologiche, fu costruita in più fasi, per brevi periodi di tempo, ed evolse da fortificazione collettiva a residenza del distretto Dăbâca, fatto citato nei documenti dell’anno 1164.

La costruzione ebbe la forma triangolare con un picco verso nord. Inizialmente, ebbe a sud-ovest vari valli di terra e fossati, e sugli altri lati, palizzate in legno. Le palizzate furono distrutte nel XI secolo, in seguito ai conflitti con le tribù di cumani e peceneghi. Successivamente, furono costruiti altri valli di terra, ed il sistema di palizzate fu rifatto e ridefinito in modo più complesso. L’accesso nella fortezza avvenne attraverso due porte, a nord e sud-ovest, entrambe con una torre di legno. Alla fine del XII secolo, le palizzate furono sostituite da muretti in pietra, con torri e un dongione.

La fortezza fu distrutta durante l’invasione mongola negli anni 1241-1242. Fu ricostruita, ma non riuscì a riconquistare la sua importanza originale, il cui ruolo fu presso dalla fortezza Martinuzzi di Gherla. Attualmente, i resti della fortezza sono parzialmente ricoperti di terra. Questa può essere visitata, in quanto non è recintata.