Skip to content

Castello di Gilău

Il Castello Gilău risale al 1428 come residenza vescovile romano-cattolica. Tra il 1475 e 1501, fu costruito un complesso residenziale rinascimentale fortificato. Nel XVI secolo, divenne la residenza della regina Isabella, la vedova del Re ungherese Giovanni I, madre del principe Giovanni Sigismondo della Transilvania.

Il Principe Giorgio I Rákóczi ripristinò il castello di Gilău e durante Denes Banffy le e fortificazioni furono rinforzate. Il castello fu parzialmente distrutto e ricostruito più volte. L’edificio è circondato da un parco, in cui sono stati scoperti i resti di una fortezza romana. Attualmente, il castello è stato restituito e non è organizzato per i visitatori.