La Chiesa Ortodossa “Santa Pio Paraschiva” di Feleacu

Biserica Ortodoxa „Sfânta Cuvioasă Paraschiva” din Feleacu

Secondo la tradizione, la chiesa arcivescovile di Feleac fu costruita con l’aiuto materiale e morale di Stefano Magno, al tempo del metropolita Daniele, intorno al 1488, dedicata a Santa Paraschiva.

La chiesa ha due portali di diverso tipo, simili alle chiese in Moldova, questi sono posti ad ovest per l’accesso delle donne e sul lato sud per l’accesso degli uomini alla navata.

Al tempo di Stefano Magno, la chiesa del metropolita di Feleac era dotata di manoscritti che rappresentavano valori importanti a quel tempo, come una liturgia slava datata basata sul calendario nel 1481.

La Chiesa Ortodossa "Santa Pio Paraschiva" di Feleacu

La chiesa ortodossa di legno del Sic

Oas County Museum

La chiesa di legno del Sic è uno dei monumenti architettonici lignei di interesse nazionale, realizzata con travi di quercia unite con la tecnica della coda di rondine.

Risale al 1731, quest’anno è inciso sulla cornice della porta del nartece. Le finestre sono in vetro lavorato.

Parco Etnografico Nazionale „Romulus Vuia”

Parcul Etnografic Naţional “Romulus Vuia” (Cluj-Napoca)

Indirizzo: Via Tăietura Turcului, FN

Telefono: (004) 0783-005.146

E-mail: [email protected]

Web: www.muzeul-etnografic.ro

Orario: Mercoledì–Domenica: 10:00 – 18:00 (programma estivo)

             Mercoledì–Domenica: 09:00 – 16:00 (programma invernale) 

 

Il Parco Nazionale Etnografico “Romulus Vuia,, è un museo all’aperto e una delle due sezioni del Museo Etnografico della Transilvania fu fondata il 12 aprile 1929. Questa sezione è stata denominata ,,Romulus Vuia”, che omaggia la personalità del fondatore di questo parco.

La prima sezione include impianti tecnici e workshop contadini dei XVIII-XX secoli, illustrando le tecniche tradizionali di lavorazione del legno e di ferro, di ottenimento dell’oro, di lavorazione dei tessuti di lana, dell’argilla, della pietra, la macinazione dei cereali e l’ottenimento dell’olio commestibile. Il secondo settore include i casali tradizionali rappresentanti per diverse regioni etnografiche della Transilvania, tra cui le costruzioni dei XVII-XX secoli, dotate con tutto l’inventario necessario per i casali.

Nel Parco Etnografico Nazionale “Romulus Vuia,, ci sono tre delle più belle chiese in legno della Transilvania: Chiesa di Cizer, provincia di Sălaj, costruita nel 1773 da Nicola Ursu (Horea); Chiesa di Chiraleş, provincia di Bistriţa Năsăud, del XVII secolo e la Chiesa di Petrindu provincia di Sălaj, del 1612.

 

Museo Zoologico

Cerb carpatin-Cervus elaphus

Indirizzo: Via Clinicilor, 5–7

Telefono: (004) 0264–598.700

E-mail: [email protected]

Web: www.muzee.ubbcluj.ro

Orario: Martedì–Venerdì: 10:00–16:00

             Sabato–Domenica: 10:00–14:00

Fondato nel 1859, il Museo Zoologico dell’Università “Babes-Bolyai” ha, attualmente, più di 300.000 articoli. Il Museo Zoologico si trova al piano terra della Facoltà di Biologia e Geologia, il cui piano di costruzione è identico a quello dell’Istituto di Zoologia di Napoli.

Nell’ambito della mostra sono esposti anche gli animali che rappresentato rarità o specie scomparse: gipeto e grifone, entrambe specie scomparse definitivamente dalla fauna del nostro paese, ornitorinco ed echidna dell’Australia.

Il museo è diviso in tre mostre: la mostra vera e propria, che include un gran numero di vertebrati e invertebrati esposti per riprodurre un quadro naturale; le collezioni scientifiche, che includono più di 300.000 esemplari di animali, la maggior parte insetti, e la riserva del museo il cui materiale biologico è esposto alle mostre temporanee.

Museo Vivarium

Cameleon cu creastă-Cameleon calyptratus, Yemen

Indirizzo: Via Clinicilor, nr. 5-7 (nel seminterrato dell’Istituto di Zoologia)

Telefono: (004) 0264–596.116 

E-mail:  [email protected]

Web: www.muzee.ubbcluj.ro

Orario: Martedì–Venerdì: 10:00–16:00

             Sabato–Duminică: 10:00–14:00

Il Museo Vivarium fu costruito tra gli anni 1998-2001 dai fondi dell’università “Babes-Bolyai”. Questo è in realtà uno zoo in miniatura con i luoghi sistemati per l’allevamento nell’ambiente naturale di alcuni piccoli animali. L’esposizione permanente include circa 60 specie di rettili, pesci, micromammiferi e uccelli come Vipera soffiante, Boa arcobaleno, leopardo Gekko, Varano del Nilo, Cincillà, Tartaruga di Dobrogea, Camaleonte, Salamandra, ecc.

Museo dell’Università Babeş- Bolyai

Carte poștală Universitatea din Cluj

Indirizzo: Via Mihail Kogălniceanu, nr. 4

Telefono: (004) 0264-591.471

E-mail: [email protected]

Web: www.muzee.ubbcluj.ro

Orario: Lunedì–Venerdì: 9:30 –13:30

Il Museo dell’Università di Cluj fu fondato nel 2001, le cui collezioni ha oltre 750 opere e facsimili originali (carta dello studente, annuari, manuali universitari, documenti, certificati, cartoline, foto, vari dispositivi scientifici, medaglie ecc.). Con il loro aiuto si ricostituiscono la storia e l’attività dei collegi, della facoltà e delle università che esistevano a Cluj-Napoca dal XVI secolo ad oggi.

Il museo ospita una piccola collezione tecnica contenente vecchi apparecchi delle Facoltà di Fisica, Chimica e Biologia, utilizzati lungo il tempo per la ricerca applicata di Cluj. Questi includono lo spettrografo tipo Hilger, microscopi mono e binoculari, oscilloscopi, generatori di segnali radio. Sono presenti altresì dati sulla creazione dell’università “Babes-Bolyai” nel 1959 dall’unificazione delle due università, rumena e ungherese, nonché una storia dell’evoluzione multiculturale di questa istituzione al livello europeo.

Museo del villaggio di Iclod

Museo del Campesino de Iclod

Il Museo del villaggio di Iclod si trova nel comune con lo stesso nome nella Provincia di Cluj e ospita collezioni archeologiche risalenti alla preistoria. Tenuto inizialmente in una stanza, il museo si è esteso, con un totale di oltre 8.000 reperti attualmente, tra cui: ceramiche, armi, utensili, ornamenti ecc.

Indirizzo: Comuna Iclod,  contea Cluj

Telefono: 0745-757.622

Orario: Lunedì, Mercoledì, Venerdì: 10:00-16:00. Martedì, Giovedì, Sabato, Domenica-la visita su richiesta.

Ingresso libero.

Museo Nazionale di Storia della Transilvania

Muzeul Naţional de Istorie a Transilvaniei

Indirizzo: Via Constantin Daicoviciu, 2

Telefono: (004) 0264-595.677; (004) 0752-108.705

E-mail: [email protected]

Web: www.mnit.ro

Orario: Martedì–Domenica: 11:00 – 18:00 (programma estivo)

             Martedì–Domenica: 10:00 – 17:00 (programma invernale) 

 

Il Museo Nazionale di Storia della Transilvania di Cluj-Napoca continua la prima associazione dei musei in Transilvania, Associazione del Museo Transilvano, fondata nel 1859. Il patrimonio iniziale del Museo Transilvano può essere raggruppato, in base alla tipologia degli oggetti, in diverse collezioni: geologia, mineralogia, scienze naturali e antichità, un mobile numismatico, una biblioteca e un archivio storico con 1.083 manoscritti.

Il Museo della Transilvania possiede una notevole collezione di dipinti che provengono da donazioni iniziali, nonché un’importante collezione di stampe, incisioni e cartoline della Transilvania. Nella sezione daco-romana sono stati esposti oggetti egiziani e greci, nonché la più preziosa collezione d’arte romena di Ardeal, pinacoteca “Cioflec”, Attualmente, il Museo è chiuso, ma all’interno di esso si organizzano esposizioni temporanee.

Museo Municipale di Dej

Muzeul De Istorie Gherla

Indirizzo: Via 1 Mai, 3, Dej, jud. Cluj

E-mail: [email protected]

Web: www.facebook.com/muzeulmunicipaldej

Orario: Lunedì–Venerdì: 08:00 – 16:00 

L’edificio del museo fu costruito nel 1860 dall’architetto Gregorio Pongracz ed il proprietario dell’edificio fu il barone Naláczi Carol. Situato nella piazza centrale – Piazza Bobalna, la funzionalità originale dell’edificio era quella di ristorante e albergo.

Il Museo Municipale di Dej fu fondato nel 1925. La collezione si compone da pezzi che rappresentano iscrizioni romane, oggetti di etnografia e folclore, frammenti architettonici, tubi ceramici di adduzione dell’acqua, lucerne romane, armi, monete. Una categoria speciale è costituita da fossili di mammut: difesa, molari e ossa. Una scoperta interessante nel museo è il tesoro scoperto a Nires (vicino a Dej), composto da 30 monete d’argento.

L’esistenza di una Salina (Ocna Dej) nella località Deja ha contribuito allo sviluppo della collezione di scienza e tecnica con strumenti specifici per lo sfruttamento come: una vecchia bilancia per pesare il sale, una carriola di legno per il trasporto del sale, una puleggia per portare il sale alla superficie, le lampade dei minatori con petrolio, modelli di alcuni macchinari contemporanei.

 

Museo della Metropolia di Cluj

Muzeul Mitropoliei Clujului

Indirizzo: Piazza Avram Iancu, 18 (nel sottosuolo della Cattedrale Metropolitana Ortodossa)

Telefono: (004) 0264-431.004

Web: http://www.mitropolia-clujului.ro/muzeul-mitropoliei/

Orario: Martedì–Sabato: 10:00 – 17:00

              Domenica: 12:00 – 17:00

 

Gli inizi del museo risalgono al 1924, durante il vescovo Nicolae Ivan, fondatore della Cattedrale Ortodossa di Cluj-Napoca, ma solo nel 1938 il Museo Diocesano fu aperto al pubblico in diverse stanze del secondo piano della residenza dell’Arcidiocesi Ortodossa di Cluj.

Il Museo della Metropolia di Cluj è attualmente nel sottosuolo della Cattedrale Ortodossa ed è stato riorganizzato nel 2011. Una delle icone più valorose esposta è quella della Madonna col Bambino, dipinta intorno al 1699 dal famoso pittore di icone Luca di Iclod, che ha dipinto la famosa icona del Monastero Nicula.

All’interno del museo si trova la cripta dei Gerarchi, i luoghi di riposo dei vescovi ortodossi di Cluj: il vescovo Nicolae Ivan – primo gerarca ortodosso rumeno dopo il ristabilimento della diocesi ortodossa nella zona di Cluj, l’arcivescovo Teofilo Herineanu, l’arcivescovo ed il Metropolitano Bartolomeu Anania, l’accesso è gratuito per coloro che vogliono solo visitare questa parte del museo.