Skip to content

Fortezza Liteni

La fortezza Liteni (Fortezza Geczy, Fortezza Lita) è una fortezza medievale costruita a 3 km sud-ovest del villaggio Liteni su una scogliera sopra la Valle Iara. È documentata dal 1324 sotto il nome di “CastrumLeta”. Fu una fortezza regale, con un importante ruolo militare nella regione. La costruzione è a forma ellittica con dimensioni di 22 m, rispettivamente 57 m. L’accesso avvenne attraverso una torre, in un locale con mura merlate e pozzi di tiro.

La fortezza ebbe diversi padroni, tra cui i più importanti sono Sigismondo di Lussemburgo, Ladislau Kan II e Janos Hunyadi. Nel 1562, durante un assedio, fu gravemente danneggiata a causa di un’esplosione di un capannone di polvere sotto la fortezza. Nel 1569, le rovine ed i boschi vicini furono donati a Geczy Janos che lo fecci di nuovo abitabile, i cui discendenti vissero fino alla seconda metà del XVII secolo. Il nome di fortezza Geczy deriva da questo periodo.

La fortezza fu distrutta durante la lotta di liberazione dei Juruc (1703-1711), guidata dal principe Francesco II Rákóczi all’inizio del XVIII secolo.

Attualmente, si conservano le rovine della fortezza che possono essere visitate in quanto non recintate.